Willy and the Internationals

Vai ai contenuti

Menu principale:

Storia I

Dalle origini al 2014
  

WILLY AND THE INTERNATIONALS
una rock band fondata a fine 1962 da
Gey Savarese "Willy" (vocals)
Claudio Castaldo (lead guitar)
con l'intento di dar vita ad un gruppo rock
in antitesi alla musica "tanghista"
all'epoca dilagante in Italia.
Ai fondatori si aggiungono presto
Frank Piraino (rhythm guitar)
Bill Dowling (bass)
Bill Myers (background guitar)
Franco Ferrante (drums)




Nella primavera del 1963
il gruppo si propone al
Maestro Gino Conte

della VIS Radio
spuntando un contratto per otto 45 giri.




La rock band si esibisce in vari concerti:
Allied Officers Club, NATO di Bagnoli
Forrest Sherman School, Napoli
USO Club, Napoli
Ai Damiani, Napoli
MK P Hotel Majestic, Napoli
Night Club Capolagala, Vico Equense
Forrest Sherman School, Napoli
Palazzo Reale, Napoli
in due Mak P 100 della Nunziatella
con
Gino Paoli e Edoardo Vianello.




Un divertente quanto accurato articolo
appare su
THE STARS AND THE STRIPES
il giornale della AFSouth di Bagnoli, Napoli

Un altro articolo appare su
PANORAMA
la rivista della base NATO di Napoli.

L' 8 giugno 1963
Willy and the Internationals
superando una difficile selezione
appaiono nella trasmissione TV
Carnet di Musica
in onda dai nuovissimi studi RAI
di Via Claudio in Napoli
sull'unico canale TV esistente all'epoca.
Bill Dowling, partito per la Germania
con i suoi genitori,
è sostituito in TV e poi nel gruppo da
Aurelio Liguori (bass)

Clicca qui per il video

L'apparizione in TV ha un grande successo
ma le vendite dei  dischi non decollano.
La VIS Radio distribuisce i dischi nei negozi
con 4 settimane di ritardo
troppo tardi per sfruttare la pubblicità in TV.

Il contratto con la VIS Radio
è tacitamente rescisso.
Negli studi di registrazione della VIS RADIO
resta la base di
Nuttata 'e sentimento
canzone classica napoletana
con un magistrale arrangiamento rock
di Claudio Castaldo.




A fine 1963
anche le famiglie degli altri due americani
vengono trasferite in Germania
ed il gruppo cambia formazione.
Claudio Castaldo (lead guitar)
Franco Ferrante (drums)
sono affiancati da due nuovi Internationals:
Jim Montgomery (rhythm guitar)
Salvatore Vignati (bass)

Il gruppo si esibisce nell'estate del 1964
alle Terme di Castellammare
in serate con Umberto Bindi
e Alighiero Noschese.

Willy and the Internationals
cambiano ancora assetto.
La nuova formazione comprende

Claudio Castaldo (lead guitar)
e i nuovi Internationals
Raffaele Cascone (rhythm guitar)
Julian Vertfeuille (bass)
Arturo Olivieri (drums)

Raffele parte per l'Inghilterra
alla scoperta delle radici inglesi del rock.

Claudio, mentore e maestro di Raffaele
anche lascia il gruppo.
E' una grossa perdita.

Willy rifonda una nuova band
mantenendo in formazione
Arturo Olivieri (drums)
con i nuovi Internationals:
Maurizio Mignone (rhythm guitar)
Arturo Moschini (bass)
Lucio Angrisani (lead guitar)








Il gruppo si esibisce
al Teatro Politeama di Napoli
nel Secondo Festival dei Complessi
nella serata
Pazzi per la Musica
con due canzoni, tra cui
Vieneme 'nzuonno
di Marcello Zanfagna
un canzone napoletana di successo
con un arrangiamento rock.



Il gruppo riparte sulla base di un sound
minimalista ma aggressivo con
Arturo Olivieri (drums)
Maurizio Mignone (lead guitar)
Enio di Mauro (bass)
Aldo di Mauro (rhythm guitar & keyboards)
Claudio Savarese (tambourine)

e si esibisce in vari locali
tra cui la Sala Bertolini nella foto.
Storica l'esibizione al Ristorante D'Angelo
dove i ragazzi scatenati distrussero i tavolini
e un gatto si arrampicò in cima ad una tenda.
Willy si laurea in ingegneria nel 1967
dopo aver sciolto il gruppo.
Click qui per la citazione
nell'elenco dei gruppi rock storici in Italia.

Al suo ritorno in Nord America
Jim Montgomery
fa parte del gruppo
New Heavenly Blue
che comprende anche il figlio
di Dave Brubeck.
Una volta Jim suona anche
con il famoso Dave.





Uno dei più grandi rimpianti di Willy
è di non aver più cercato Claudio Castaldo
per rifondare il gruppo.
Willy rimandava sempre questo momento
forse temendo un "no" di Claudio
ma il 3 novembre 1993
arriva la triste notizia
nell'articolo su la Repubblica
di Raffaele Cascone
divenuto giornalista
e presentatore della tramissione RAI
PER VOI GIOVANI

Negli anni '70
Willy si trasferisce in Francia.
Sono anni fondamentali per la carriera
e la musica resta confinata
in canzoni cantate da solo con la chitarra.
Al ritorno in Italia Willy acquista prima
un registratore multipiste 4 tracce
per registrare le sue 20 canzoni d'autore
poi si attrezza
con computer expander e synth.
Con gli Internationals degli anni '80,
che non si esibiscono in pubblico
ma solo tra amici,
si raggruppano in formazioni estemporanee,
sono disseminati per l'Italia e
non si incontrano mai tutti insieme,
(alcuni non si conoscono nemmeno)
Willy produce 7 album

NAPOLI A STRISCE
OUT OF THE TUBE
REMIXING
MINIMO COMUN DENOMINATORE
GEY & BAND PLAY THE BEATLES
LA NOTTE DEGLI OSCAR
1963

Internationals attivi negli anni '80

Salvio di Iorio (rhythm guitar, mandolin)
Mimmo Cristiano (lead guitar)
Vanna Torre (vocals)
Paolo Fergola (clarinet)
Renato Carrelli (rhythm guitar)
Pacifico "Flavio" Sparano (synth)
Tonino Santilli, (tastiere, basso)
Maurizio Pugnotti (tumbe)
Manuel Del Ponte (bass)
Silvio Savarese (midi tracks)
Patrizia Barontini (vocals)
Alessandro Italiano (keyboards)
Luca Magnapane (bass)
Enio di Mauro (synth, tammorra, vocals)
Aldo di Mauro (vocals)
Maria Luisa Calidirola (vocals)


Mother Goose - video

progressive rock
cover dei Jethro Tulls

Willy (vocals)
Salvio di Iorio (acoustic guitar)
Mimmo Cristiano (electric guitar)

fotografie scattate a Houston
da Claudio Savarese

registrazione del 1987



Scarborough Fair/Canticle - video
cover di Simon & Garfunkel
dal film
Il laureato

Vanna Torre (vocals)
Willy (vocals, computer programming)
Salvio di Iorio (guitar)

registrazione del 1987

Questione di feeling - video
cover di Mina e Cocciante

Vanna Torre (vocals)
Willy (vocals, computer programming)
Mimmo Cristiano (guitar)
Tonino Santilli (keyboards)

registrazione del 1987

Geordie - video
cover di Joan Baez


Vanna Torre (vocals)
Willy (vocals, computer programming)
Salvio di Iorio (guitar)

registrazione del 1987


Darlin' Cora
- video
ballata country tradizionale

Willy (vocals and background vocals)
Salvio di Iorio (mandolin)
Flavio Sparano (synth)

fotografie dall'archivio di
Claudio Savarese

registrazione del 1987



L'album strumentale
VISIONI
comprende musiche  
composte e eseguite da Willy
più alcuni brani classici
programmati al computer

Visioni - video





Egea-Medina - video
Natale di Partenope
Villa Comunale, Napoli - 2009





La Canzone della Jettatura - video

Teatro Metropol, Corigliano - 2007




La canzone del monacello
& Le sei sorelle - video

Napoli - anni '90



Bocca di Rosa - video
Teatro Metropol, Corigliano - 2007

Nel 1989 non senza un certo rammarico
Willy mette da parte la sua anima rock
con essa il suo nome d'arte
e tutti gli Internationals
fondando con
Mariella La Rosa (voce e chitarra)
Paola De Vito (voce e nacchere)  
Lello Tenneriello (voce e mandolino)

il gruppo di musica popolare napoletana
ISTITUTO MERIDIONALE
PER LA CONSERVAZIONE
DELLA CANZONE VOLGARE

che debutta a Parigi
vi ritorna l'anno dopo ed esegue
numerosi concerti a Napoli e in tutta Italia
per poi sciogliersi nel 2011.
Componenti nel periodo:
Gianni Scalella (voce, chitarra, mandolino)
Marianna Turri (violino)
Corrado Velonà (voce, chitarra, bouzuki)
Paolo Petraroli (tammorre)
Claudio Ciambelli (tammorre)
Lello Telesco (tastiera)
Amedeo Cimma (voce)
Frank Di Lello (percussioni)
Maria Grazia Ritrovato (tastiere)
Massimo Petti (flauti)
Giancarlo Bobbio (chitarra)
Pasquale Valentino (voce e chitarra)
Peppe Mauro (tammorre e fisarmonica)
Enzo Caniglia (percussioni)
Tommaso Piacente (batteria)
Gerardo Musso (violoncello)
Antonio Guarino (chitarra)


Click o tocca qui per il video



Il fuoco cova sotto le ceneri.
Willy ritrova
Raf Cascone (lead guitar)
e si chiede
perché non rifondare il gruppo
con lo spirito del rock dei vecchi tempi?
A fine 2008 parte la ricerca.
Dei vecchi Internationals
Enio di Mauro (bass)
è ancora in circolazione.
Willy and the Internationals
ritornano con la figlia di Enio
Giorgia di Mauro (vocals)
con il trasformato transfuga dell'Istituto
Frank Di Lello (rhythm guitar)
e un batterista che per provare
veniva apposta dalla Calabria

Luigi Talotta (drums)

Nel 2009
- corsi e ricorsi storici -  
Willy and the Internationals
si esibiscono di nuovo in RAI
alla sede di Saxa Rubra
nella trasmissione Uno Mattina.

Nel novembre del 2009
Willy and the Internationals
tornano ad esibirsi in pubblico
dopo oltre 40 anni
al teatro Paradiso di Napoli con
Claudio Barrella (drums)
E' un grande successo
il pubblico si entusiasma
come 40 anni prima
E' un ritorno al futuro.

A fine Dicembre 2009
il gruppo partecipa
alla festa privata
Notte degli Oscar 2009.

Il 26 febbario 2010 il gruppo
si esibisce nuovamente
al teatro Paradiso poi in estate
cambia  assetto.
Willy and the Internationals
diventano un gruppo di 8 elementi.

Bruno Barrella (sax)
Claudio Barrella (drums)
Mimmo Cristiano (lead guitar)
Frank Di Lello (rhythm guitar)
Enio di Mauro (bass)
Giorgia di Mauro (vocals)
Pier Luigi Paduano (keyboards)
Willy (vocals)

A fine dicembre 2010
il gruppo vince l'Oscar per la Musica
nella festa privata
Notte degli Oscar 2010.


Nel 2011 Marilisa Merolla,
docente di Storia Contemporanea all'Università
La Sapienza di Roma,
pubblica il libro
ROCK'N'ROLL ITALIAN WAY
sulla storia del rock in Italia.
La cultura del rock è importata
principalmente attraverso l'insediamento
di americani alla base NATO di Napoli.
Alle pagine 32-33 si legge:
"Maschi o femmine, napoletani o americani,
tutti impazzivano per le band di rock and roll
fatte in casa, come Willy and the Internationals,
il gruppo composto dagli studenti
della Sherman School
Frank Piraino, Bill Meyers e Bill Dowling
e da tre universitari napoletani
Geppino Savarese (Willy), Claudio Castaldo
e Franco Ferrante, che aveva conquistato
un contratto con la casa discografica VIS Radio
e un'apparizione in televisione
grazie ad un'indiavolata versione di Lucille,
l'hit del rocker nero Little Richard.
Negli anni a venire del gruppo
avrebbe fatto parte anche
Raffaele Cascone."



Satisfaction - video
versione rhythm'n'blues

Lucille - video
ripresa arrangiamento del 1963

Rocket "88" - video
il primo rock'n'roll della storia

Willy and the Internationals
si esibiscono
a Capodanno 2011 al
Marabù
del Vomero, poi due volte
nel febbraio 2011
all'
Up Stroke di Napoli
poi nuovamente in aprile  
nel quadro della manifestazione
Time for Rocking
riscuotendo un ampio successo
di critica e di pubblico.

A partire dall'ultima esibizione  
c'è un cambio della guardia.
Alla batteria interviene
Aldo Ruberto (drums)


Napoli 28 e 29 maggio 2011
Parrocchia
Santa Maria della Consolazione.

Due concerti di beneficenza
per l'acquisto
di un furgone per la Parrocchia.
Interviene il cabarettista
Aldo di Mauro.


Napoli 17 Ottobre 2011
Teatro Augusteo di Napoli
Gala di beneficenza
FEED THE CHILDREN
Esibizione comprendente
Lucille, di Little Richard
Be-bop-a-lula di Gene Vincent
Think, R&B dal film The Blues Brothers
Topkapi, inedito rock in lingua italiana
What I'd say, di Ray Charles e Bobby Darin
Per quest'ultimo brano
con Willy and the Internationals
si uniscono sul palco
gli
IMPRENDITORI PER CASO e i BLUE STUFF
in un'esaltante jam session finale




Napoli 14 Dicembre 2011
Teatro Mediterraneo di Napoli
Tributo a Vanda Spoto
LA SUA AFRICA
Letture ed esibizioni
Obiettivo: l'acquisto di un'ambulanza
per il Burkina-Faso
Willy and the Internationals
eseguono
il classico del rock anni '50
Be-bop-a-lula



Napoli 16 Dicembre 2011
Paloma Club Napoli
Cena Spettacolo
Willy and the Internationals
eseguono
il loro repertorio.

Willy and the Internationals
vincono ancora l'Oscar per la Musica
alla festa privata
Notte degli Oscar
nel dicembre del 2011.


Nel 2012 il gruppo si esibisce tre volte
in cene spettacolo a Villa Doria
e partecipa
alla seconda edizione
del Time for Rocking

Vieni tesoro - video
Sentite amici - video



Maggio 2012
Willy and the Internationals
in tournée in Calabria
con il gruppo di musica popolare napoletano
VOCI DI NAPOLI
si esibiscono al Teatro Metropol di Corigliano
per il decennale
del Rotary di Rossano Calabro.
Lo spettacolo originale ideato da Willy

TANTO LONTANI TANTO VICINI - video

che illustra 10 punti di contatto
tra la musica napoletana e quella americana
riscuote grande successo
e apprezzamento

Il 21 maggio
Willy and the Internationals
partecipano al III conclave del Rock
con il gruppo
The Vision of Angels
ad Avellino.



Nell'agosto del 2012 il libro di Willy
IL ROCK PRIMA DEL ROCK
è in vendita nelle librerie e nei siti on-line
Feltrinelli e Mondadori.
Il libro illustra la nascita del rock
utilizzando una tecnica innovativa di rimandi
a file YouTube su internet.
Il rock è come un albero centenario
sempreverde, dalle radici nodose
potenti ed affioranti sul terreno,
piantato nel giardino della Musica.
La base del tronco è il rock and roll classico.
A partire dal sottosuolo verso l’alto
vengono prima le radici
che non sono proprio l’albero
ma allo stesso tempo lo sono:
il rock prima del rock.
Le radici continuano ad alimentare l’albero
e si rinforzano: il jazz, il blues, il gospel.
Dal tronco si diramano i rami principali.
Più su i rami si dividono e si moltiplicano:
l’hard rock, il progressive, il punk.
Alla sommità, l’albero
si protende verso il cielo ma finisce.
Non è morto, è ben vivo
ma le foglie che produce, le canzoni
sono simili a quelle sui primi rami dell’albero.
Magari è una sequoia e vivrà mille anni.
Ogni tanto viene una primavera
che fa spuntare un nuovo ramo.
Un rametto in più
non mette e non toglie alla sua imponenza.  


In occasione dell'happening
September in Rock
al Green Park

manifestazione di chiusura del
Time for Rocking 2012
Willy and the Internationals
ricevono in riconoscimento
la targa assegnata annualmente
MUSICISTI PER PASSIONE




Distilleria Culture District
La Feltrinelli Point
Pomigliano d'Arco
14 ottobre 2012
Presentazione del libro
IL ROCK PRIMA DEL ROCK
di
Michelangelo Iossa e Filippo D'Eliso.
esposto nelle librerie Feltrinelli
e anche in importanti biblioteche
come quella di Long Island, New York.
Con i 50 anni dei Beatles e dei Rolling Stones
si celebrano anche i 50 anni
della fondazione di
Willy and the Internationals
che si esibiscono in concerto
con lo show di rock acrobatico
del maestro
Mimmo Canale.





Esibizione
alla Mostra d'Oltremare
27 gennaio 2012
in occasione dell'evento cittadino
MiMo
Musica in Movimento Musica in Mostra
organizzato da Andrea Rea
dei
CARATTERI DIFFICILI


Presentazione del libro
IL ROCK PRIMA DEL ROCK
alla mostra
ROCK! 3
di Michelangelo Iossa e Carmine Aymone
PAN Palazzo delle Arti, Napoli
13 gennaio 2013
Willy canta per la prima volta
That's all right (mama)
il primo disco inciso da Elvis Presley nel 1954
accompagnato da
COCK'O'DRILLS ROCKABILLY



Cena Spettacolo
Willy and the Internationals
in concerto
Nnammuratella Club
Agnano, Napoli
26 gennaio e 15 dicembre 2013

TANTO LONTANI TANTO VICINI
Edizione 2013
Paralleli tra le culture musicali
napoletana e americana
Willy and the Internationals
in collaborazione con
Voci di Napoli
Auditorium Santa Luisa, Napoli
16 marzo 2013

Per l'occasione diventano Internationals
Fulvio Petti (bass)
Emilia Zamuner (vocals)


A seguito di questa esibizione
il gruppo cambia assetto,
includendo
Fulvio Petti
stabilmente in formazione
mentre
Emilia Zamuner
appare saltuariamente
come guest star


IL ROCK PRIMA DEL ROCK
100 ANNI DI MUSICA AMERICANA
Radici, tronco e rami
dell'albero del Rock

Willy and the Internationals in concerto
Emilia Zamuner guest star
anacaprifamusica 2013
Piazza San Nicola, Anacapri
18 agosto 2013



IL ROCK PRIMA DEL ROCK
100 ANNI DI MUSICA MADE IN USA
replica
La Distilleria Culture District - Feltrinelli Point
Pomigliano d'Arco
21 settembre 2013





Cena Spettacolo
Willy and the Internationals
in concerto
Nnammuratella Club
Agnano, Napoli
15 marzo 2014



Festa privata
Willy and the Internationals
concerto e ballo
Blues and Blues
Vomero, Napoli
28 marzo 2014



Willy and the Internationals
in concerto
OLTRE - Isola delle Passioni
Mostra d'Oltremare, Napoli
17 maggio 2014



NON SOLO ROCK
standard - jazz - rock - country

Willy and the Internationals
in concerto

La Distilleria Culture District - Feltrinelli Point
Pomigliano d'Arco
5 luglio 2014





NAPOLI AMERICA - CANZONI PARALLELE

Parallelismi nello stesso senso
e in senso opposto
tra la cultura musicale Napoletana
e quella Americana
Willy and the Internationals
Napoli di Ogni Tempo
Guest stars:
Francesco Cocco e Emilia Zamuner
Teatro Troisi, Napoli
3 ottobre 2014

Click o tocca qui per il video


NON SOLO ROCK
Rock - Country - R&B - Soul - Disco - Standard
Willy and the Internationals in concerto
Up Stroke
Bagnoli, Napoli, 7 novembre 2014



 
Torna ai contenuti | Torna al menu